Alcuni spunti per sfruttare l’Intelligenza Artificiale a vantaggio della tua azienda

Le nuove tecnologie possono rubarci il lavoro o migliorarcelo. Sta tutto in come decidiamo di usarle!

Introduzione

Sto scrivendo questo articolo il 31 Marzo 2023, in un periodo molto particolare per il nostro mondo: non si fa che parlare di intelligenza artificiale, e di come questa stia per cambiare tutto, specialmente come lavoreremo.

C’é una gran paura verso il futuro: il Garante della Privacy italiano é stata la prima autorità al mondo a bloccare ChatGPT, e forse è proprio per motivi come questo che si parla poco di come questa nuova tecnologia potrebbe aiutare le nostre attività.

Quindi, in questo articolo vorrei darti qualche spunto su come utilizzare l’intelligenza artificiale a tuo beneficio.

Migliore esperienza utente

Dopo la pandemia, c’é stato un forte impoverimento della Customer Experience.

Infatti, durante questo periodo difficile molte aziende hanno fatto grossi tagli al personale (che si protraggono ancora a oggi) e tra i dipartimenti che hanno subito le perdite maggiori, in molti casi, c’é stato quello del supporto al cliente.

Non c’é da meravigliarsi, dunque, se quando hai un problema con un’azienda e provi a metterti in contatto con qualcuno, succede che:

  • Il modulo per chiedere supporto é sommerso sotto una montagna di menu;
  • Prima di arrivare a un umano devi selezionare una combinazione di complicate risposte da un chatbot;
  • Gli orari di supporto sono spesso limitati;
  • Il supporto telefonico non esiste o prevede delle lunghissime attese.

Forse anche la tua azienda ha subito perdite simili con la pandemia, forse no, ma in ogni caso puoi offrire comunque un’eccellente esperienza ai tuoi clienti sfruttando il potere dell’IA.

Come ChatGPT ci ha dimostrato, é possibile addestrare un’intelligenza artificiale in modo che offra un supporto migliore di quello fornito dai classici, odiosi chatbot dalle risposte pre-impostate, e ciò é possibile anche grazie all’apertura che aziende come OpenAI stanno avendo nei confronti degli sviluppatori.

Se non lo sapessi, infatti, la stessa OpenAI ha aperto le proprie porte a ben tre prodotti:

  • GPT (da cui poi é scaturito ChatGPT)
  • Dall-E (da cui é possibile generare immagini dal semplice testo)
  • Whisper (utile per la conversione di audio in testo)

Il fatto che l’accesso questi prodotti sia disponibile agli sviluppatori significa che la tua azienda può sviluppare la propria, personalissima versione di ChatGPT potendo contare sulla stessa tipologia di IA. Ma con la differenza che questa sarà formata perfettamente sul tuo business, sui servizi che offri, e così via.

Tutto quello che ti serve é un team adeguato e tanta, tanta voglia di innovare.

Studi di fattibilità e analisi

Analizzare il mercato e fare studi di fattibilità erano, una volta, dei compiti che portavano via tantissimo tempo.

Con l’arrivo dell’IA, ciò é stato semplificato grazie anche a strumenti come Perplexity, un tool che permette di fare qualsiasi domanda e ottenere una risposta sempre supportata da fonti validate.

Facciamo un esempio pratico.

Per scrivere il precedente capitolo di questo articolo, ho posto la seguente domanda a Perplexity:

Esiste una documentazione o una statistica ufficiale che dimostri che i reparti di assistenza clienti delle aziende sono stati impoveriti in seguito alla pandemia? Se sì, può indicarmi tale documentazione e un link ad essa?

La risposta dell’IA é stata:

Sì, ci sono statistiche ufficiali che dimostrano che i reparti di assistenza clienti delle aziende sono stati colpiti dalla pandemia. Secondo un rapporto di Forrester, il 53% dei team di assistenza ha registrato un aumento delle richieste di assistenza dall’inizio della pandemia. Ciò ha messo sotto pressione i contact center, che si trovano a svolgere più lavoro che mai […]

Il tutto accompagnato dai link alle relative fonti.

Queste informazioni mi hanno quindi permesso di scrivere un articolo più accurato, risparmiandomi tanta ricerca.

Pensa a tutte quelle aziende la cui offerta ruota attorno ad analisi di mercato e a studi di fattibilità, che possono sfruttare questi strumenti per risparmiare tempo prezioso e consegnare, così, dei risultati più completi e accurati.

Analisi dati di e-commerce

Sono sicuro che, molto presto, anche i dati sulle vendite online degli e-commerce diventeranno più facili da leggere grazie all’IA.

Ad oggi, queste attività vengono delegate interamente a umani o a software di “basso livello” (ossia che offrono suggerimenti discutibili, e quindi devono essere comunque interpretati da umani).

Queste cose portano via ancora un sacco di tempo, e c’é il problema di come questi dati vengono interpretati, perché quando é un umano a lavorarci su, entra in gioco anche all’esperienza soggettiva (che può essere valida o meno).

Personalmente, non aspetto altro che un software che si integri nativamente con le piattaforme di e-commerce più blasonate (WooCommerce, Shopify, Prestashop, Magento), e con tool quali Google Analytics o la Google Search Console, che diventi uno standard di mercato.

Facendo uso dell’IA, sarà sicuramente possibile fornire a chi gestisce un e-commerce preziosi suggerimenti su come ottimizzarlo, su quali prodotti puntare, su quali descrizioni modificare, che prezzo attribuire ai prodotti e così via.

Quando un software così uscirà, secondo me sarà una corsa a chi inizia a usarlo prima.

Conclusioni

Questi sono soltanto tre esempi di utilizzo che é possibile fare dell’intelligenza artificiale.

A volte le innovazioni fanno paura, ma se correttamente utilizzate, possono portare benefici da non sottovalutare, nella vita così come nel lavoro.

Spero tu abbia trovato questo articolo interessante!

Sull'autore del post
Ciao, sono Marcello! Se hai trovato questo articolo interessante e vuoi farmi qualche domanda a riguardo, puoi contattarmi da questa pagina.

Tabella dei Contenuti

Ricevi gratis la tua 360° Digital Review

Ottieni gratuitamente la tua 360° Digital Review, un documento redatto personalmente da me per ottenere il massimo dal tuo progetto digitale.

Riceverai consigli su misura su: